#MAMMAGEMELLANCHIO: Francesca 35 ANNI con Davide e Tiziano, 4 anni

Oggi  a #mammagemellanch’io ospitiamo Francesca, mamma di Davide e Tiziano di 4 anni. Le sue risposte ci illuminano e ci ricordano che anche se andiamo incontro a diverse difficoltà ci sono sempre soluzioni e vie d’uscita. Vi lasciamo con le sue parole:

“siete mamme ma siete sempre voi, con qualche nuovo impegno ma voi stesse venite sempre per prime, sentirsi bene fa affrontare le giornate con uno spirito più sereno ma anche grintoso!”

Buona Lettura

1. Come hai reagito quando hai scoperto di aspettare dei gemelli?
Ho fatto una grande risata liberatoria e mi sentivo benissimo, ero veramente felice, ho creduto proprio di aver ricevuto un meraviglioso dono dal cielo, la mia nonna mi aveva fatto questo regalo, due gemelli come accadde anche a lei.
2. I tuoi bambini sono gemelli omozigote o eterozigote? A che settimana sono nati?
I miei bimbi sono dizigoti e sono nati alla 38+2 con parto programmato con un peso di 3kg a testa! Due torelli!
3. Come è stata e come hai vissuto la tua gravidanza?
La mia gravidanza è stata molto serena e senza problemi, qualche nausea mattutina i primi mesi, ma poi tutto è andato per il meglio.
4. Allattamento naturale, misto o artificiale? 
Non ho voluto allattare, è una cosa che ho sempre pensato ma non ho mai esternato, non mi volevo sentire in ansia, schiava dell’allattamento naturale con la paura che non ricevessero tutto il nutrimento necessario. Li ho attaccati al seno solo il primo giorno, poi una volta tornata a casa, sono scoppiata a piangere perché non avevo il coraggio di dire a tutti che non volevo allattare, con fatica ho confessato questo desiderio e tutti mi hanno abbracciato e sorriso, approvando la mia scelta.
5. Cosa ti ha regalato e cosa tolto la maternità?
La maternità mi ha solo dato, non mi ha tolto nulla, mi ha arricchito, mi ha reso forte, sicura, indipendente. Sono felice di essere mamma.
6.Che tipo di mamma sei?
Sono una mamma dinamica, moderna, tecnologica. Cerco di fare diverse attività con i miei bimbi, dal disegno, al cinema, alle passeggiate, ai film nel lettone, all pizza sul divano. Sono autorevole quando serve, non approvo i capricci e ci tengo molto alla buona educazione.
7.Durante la gravidanza hai utilizzato prodotti di bellezza o ti sei sottoposta a dei trattamenti estetici? Se sì Quali?
Ho usato creme e oli per prevenire le smagliature e per rendere la pelle sempre più elastica, non ho fatto trattamenti specifici ma mi concedevo la piega dalla parrucchiera molto spesso, sia per problemi di mobilità dovuti alla pancia, sia per farmi coccolare un pò.
8.Qual era il tuo look da pancia?
Leggins e maglie o abiti ampi.
9.Da quando sono nati i tuoi gemelli hai ripreso a lavorare? Se sì come gestisci la tua quotidianità tra figli e lavoro?
Ho ripreso a lavorare, riducendo però l’orario di lavoro. Cerchiamo io e mio marito di organizzarci al meglio, incastrando i turni per essere sempre presenti con i bimbi, per seguirli nelle loro attività ma anche per avere delle serate libere da trascorrere con i nostri amici più cari oppure dedicarmi alla mia passione di scrittrice.
10. Il tuo compagno? Che ruolo ha nella gestione dei vostri figli? 
Mio marito è un papà molto presente e adorato dai miei figli, lui si occupa da sempre di loro, li cambia, li lava, li veste si occupa dei pasti, della spesa, delle pulizie e della lavatrice. Abbiamo un ruolo paritario per la gestione della casa e per l’educazione dei figli. Mi sento molto fortunata e questo ci rende molto uniti e legati, siamo insieme da venti anni, lui non è solo mio marito, ma anche il mio migliore amico.
11.Hai altri figli? Come gestisci la routine con loro?
No, non ho altri figli
12.Da quando sei diventata mamma di gemelli hai dovuto affrontare particolari situazioni che ti hanno messa in difficoltà?
I primi mesi sono stati i più difficili, l’ansia era una costante dentro di me, avevo paura di tutto, di non farcela, di non essere in grado di fare la mamma. Avevo il terrore di farli piangere, di vederli ammalati. La paranoia aveva preso possesso totale di me, perché ero sola, avevo solo mio marito e nessun altro vicino, i miei genitori vivono lontano, però ad un certo punto, vedendomi in profonda difficoltà, mi hanno preso per mano e sostenuto in questo momento difficile, facendomi trovare il mio equilibrio. Dovevo solo capire, che le cose avvengono giorno per giorno, che non bisogna prevedere o supporre i fatti negativi, quando capitano si affrontano e si trova sempre la soluzione migliore.
13.Che consiglio daresti alle altre mamme di gemelli?
Di sentirvi speciali e uniche, di avere veramente una marcia in più, di sorridere ed essere felici. I primi tre anni sono tosti, sono impegnativi ma dopo i 4 anni tutto viene ripagato. Chiedete aiuto quando credete di avere difficoltà e uscite, lasciate ogni tanto i bimbi a qualcuno e uscite per una serata tra amiche, per un pomeriggio dall’estetista, per lo shopping…siete mamme ma siete sempre voi, con qualche nuovo impegno ma voi stesse venite sempre per prime, sentirsi bene fa affrontare le giornate con uno spirito più sereno ma anche grintoso!
error: